1- Ciao Kal, presentati brevemente. Cosa fai per vivere?
Ciao a tutti! Sono del Canada e lavoro in remoto come web/graphic designer, il mio sito è legends.io. Sono un viaggiatore, creatore e adoro gli animali, grandissimi miei amici.

 

2- Di cosa tratta il progetto Mio Pet?
Mio Pet è una fondazione no-profit per l’adozione di animali in Messico. La verità è che in Messico ci sono tantissimi cani e gatti lasciati liberi per strada, stiamo parlando di qualcosa come 50 milioni di animali randagi. Quindi ho cercato di mettere un freno a questo spettacolo.

Sono un designer che conosce bene i trend grafici del settore e ho subito notato il tema WordPress Qibla . Per me era importante trovare un tema con un layout bello ma flessibile allo stesso tempo. E in aggiunta a questo ho anche scoperto di poter abbinare delle app mobile.

3- Perché usare la piattaforma WordPress per questo progetto?
Ci sono diversi utenti che gestiscono i contenuti del sito e WordPress permette di fare questo agevolmente. Sono riuscito a completare il sito in una settimana.

4- Perché scegliere il tema Qibla?
Qibla ti dà la possibilità di mostrare gli elementi su una mappa e questo era esattamente ciò che stavo cercando. L’app per Android e iPhone poi è davvero bellissima! Complessivamente un servizio da 5 stelle!

5- Hai scelto di aggiungere un’app mobile grazie al plugin WordPress che abbiamo creato. Come mai?
L’app ha aggiunto un livello extra di professionalità a tutto il progetto, dando la possibilità di mostrare gli animali in modo più diretto e in ordine di vicinanza.

6- Come sta andando il progetto?
Grazie al sito e all’app sto diventando il primo sito in Messico per le adozioni di animali online. Sono già stati adottati sette cuccioli a distanza di una settimana dall’apertura del sito. Grazie a voi!

 

 

Vedi il sito Mio Pet iOS App Mio pet Android App Mio Pet

luca panzarella

<p>Luca has been working as user experience designer for more than 10 years. He is CEO at App&Map srl; we create innovative products for local businesses owners and promoters.</p>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *